Noi e la Regione – Sulla vicenda tribunale di Sala C anche censure all’on. Donato Pica

La chiusura del Tribunale di Sala Consilina per accorpamento a quello lucano di Lagonegro ha rappresentato “la sconfitta di un territorio e soprattutto della politica nel suo complesso”. Così il consigliere regionale della Campania, Donato Pica (PD), intervenendo alla puntata di “Noi e la Regione” su Radio Alfa, alle 10.45, di venerdì 27 settembre. Rispondendo alla domanda se il Pd dopo questa vicenda è alla resa dei conti, Pica ha detto che il suo e tutti gli altri partiti già da due anni sapevano cosa stava succedendo o poteva accadere al Tribunale salese.
Il consigliere regionale pidiessino ha anche detto che dai livelli più alti del partito ha ricevuto anche delle censure per essere stato al fianco di 11 sindaci e di 12 coordinatori di circoli del Pd che il 21 settembre a Padula hanno firmato un documento contro l’organizzazione della convention “Vento del Sud”, a cui il 27 e 28 settembre nel Vallo di Diano avrebbero dovuto intervenire esponenti del Governo nazionale.
I primi cittadini del Pd e lo stesso consigliere regionale Pica hanno ritenuto l’iniziativa inopportuna e non gradita dal territorio, che ritiene proprio quegli esponenti nazionali del partito insensibili alle giuste richieste giunte da questo territorio a difesa del proprio presidio di giustizia.
L’intera puntata è disponibile in Podcast oppure potrete seguire la replica su Radio Alfa, domenica 29 settembre, alle ore 12.

Ascolta la puntata in podcast

Lascia un Commento