NOI E LA REGIONE – Pica su emergenza sanitaria: notizie su nuovo Piano generano solo confusione

Si riaccendono polemiche e campanili fra aree dello stesso comprensorio sul tema sanità, nel mentre l’Asl Salerno, guidata dal nuovo manager Antonio Squillante, è al lavoro per preparare un nuovo Piano di emergenza urgenza da proporre alla struttura commissariale regionale, così come richiede il Decreto n. 57 del 16 giugno 2012 emanato dal Commissario Stefano Caldoro. Il precedente documento presentato dal Commissario Asl, Maurizio Bortoletti, è come se non fosse stato acquisito.
Intervenendo sull’argomento nel corso del programma “Noi e la Regione”, in onda oggi pomeriggio su Radio Alfa, il Consigliere regionale Donato Pica ha evidenziato la “confusione e l’incertezza che nei cittadini generano le notizie sulla nuova riorganizzazione della rete dell’emergenza sanitaria”. Pica ha precisato che l’Asl e la Conferenza dei sindaci hanno una funzione solo consultiva perché la decisione finale spetta alla Regione. Ma nel predisporre il nuovo Piano dell’emergenza in provincia di Salerno bisogna puntare su criteri oggettivi e distribuire equamente le risorse.
Riferendosi alla situazione del Vallo di Diano dove il potenziamento previsto per il SAUT di Montesano metterebbe a rischio il P.SAUT di Teggiano, il Consigliere Pica ritiene che il territorio abbia diritto a chiedere il rafforzamento dei servizi, ma occorre più personale medico. Il P.SAUT è tale se ha in servizio due medici e quindi consente l’accesso all’utenza, altrimenti con un solo medico è SAUT e fa solo soccorso.  

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Lascia un Commento