NOI E LA REGIONE – Lotta alla vespa cinese, fondi insufficienti e legge regionale in ritardo

Per salvare la castanicoltura salernitana e campana dagli attacchi del parassita del castagno, “Cinipide Galligeno”, è stato immesso nei boschi un altro insetto antagonista, il Torymus, che è efficace in questa lotta biologica ma insufficiente. E’ quanto ha detto il consigliere regionale Donato Pica, componente della Commissione Agricoltura della Regione, nel corso della puntata di “Noi e la Regione” su Radio Alfa, dedicata in questo giovedì 1 novembre alla crisi della castanicoltura dovuta ai danni provocati dalla “vespa cinese”.
I produttori di castagne che in alcune zone hanno subito un calo della produzione fino all’80% chiedono altri mezzi biologici per contrastare la malattia del castagno, ma dalla Regione i fondi messo a disposizione non bastano.
Donato Pica ha tra l’altro ricordato che il Consiglio regionale aveva da tempo approvato una legge che però è rimasta ferma in giunta ed è entrata in vigore solo nello scorso mese di maggio. La stagione di raccolta 2012 è ormai compromessa ma si può programmare per evitare nuovi danni il prossimo anno.

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Lascia un Commento