NOI E LA REGIONE –I ritardi penalizzano l’agricoltura. Pica annuncia una proposta di legge

Il mondo agricolo campano è costretto a fare i conti, oltre che con la crisi economica, anche con ritardi, manchevolezze e scarsa incisività della politiche del settore. Facendo il punto sullo stato dell’agricoltura nell’appuntamento settimanale del giovedì a Radio Alfa con “Noi e la Regione”, il Consigliere regionale Donato Pica (Pd), componente della Commissione Agricoltura, punta il dito contro l’assenza di un assessore all’Agricoltura. “Non si può consentire che ciò che dovrebbe trainare l’economia – sostiene Pica – sia abbandonato a se stesso e si vive sull’improvvisazione”.
Sotto accusa anche la lentezza nelle procedure dei bandi di assegnazione dei finanziamenti e nell’esame delle pratiche. Il settore primario, secondo il Consigliere regionale Donato Pica, nel corso degli ultimi decenni si è visto sottrarre pezzi di territorio che sono stati destinati alle costruzioni.
Per il mondo agricolo gli aiuti possono arrivare dai fondi europei, ma occorre velocizzare le pratiche. Inoltre l’esponente salernitano del Consiglio regionale, ha annunciato una proposta di legge per incentivare l’ingresso dei giovani nel mondo agricolo. Si pensa di affidare a nuovi imprenditori agricoli terreni del demanio a costi molto convenienti. “Ma prima, avverte Pica, bisogna fare un censimento e una classificazione del patrimonio regionale e predisporre un regolamento sui criteri di assegnazione”.

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Lascia un Commento