NOI E LA REGIONE SU RADIO ALFA – Donato Pica parla della situazione dei tribunali minori

La delicata situazione del tribunale di Sala Consilina, che rischia l’accorpamento a quello di Lagonegro, in Basilicata, o la soppressione – destino, questo, analogo a quello di molti presidi giudiziari cosiddetti minori della Provincia di Salerno – è stato l’argomento al centro dell’appuntamento di oggi con “Noi e la Regione”, la rubrica che ha come protagonista il consigliere regionale Donato Pica, il quale tutte le settimane apre le porte di Palazzo Santa Lucia per raccontarci il suo impegno in Regione a favore del territorio salernitano. Pica ha commentato la mobilitazione a favore del tribunale di Sala Consilina. “La manifestazione sull’A3 dello scorso lunedì – detto ai microfoni di Radio Alfa – ha attirato l’attenzione delle autorità preposte, sia a livello locale che regionale”. Ora bisogna capire qual è la disponibilità dei partiti romani che sostengono il Governo Monti, ed invitarli ad intervenire per correggere una serie di anomalie che riguardano anche altri presidi giudiziari della provincia di Salerno e della Regione Campania. “La bozza di proposta elaborata dall’apposita Commissione Ministeriale nasce da una considerazione di carattere economico-finanziario – ha detto – che non tiene conto delle realtà di riferimento, non conosce la geografia dei nostri territori, e non immagina i disagi degli operatori della giustizia ma tutti i cittadini nel portare avanti una pratica di giustizia”. Secondo Pica, la provincia di Salerno – una delle più estese in Italia con un milione e 100mila abitanti circa – ha il diritto di richiedere ed ottenere il mantenimento delle 4 strutture giudiziarie di Nocera inferiore, Salerno, sala Consilina e Vallo della Lucania.

Ascolta la puntata in podcasting:

 

Lascia un Commento