Nocera Superiore, omicidio prostitute. La Procura chiede la conferma dell’ergastolo

Il Procuratore Generale ha chiesto la conferma dell’ergastolo per Nobile Izzo, il tappezziere accusato dell’omicidio di Santina Rizzo e Maria Ambra, le due donne che si prostituivano a Nocera Superiore.

Secondo il perito nominato dal Tribunale e ascoltato ieri mattina, l’uomo, 52enne, era capace di intendere e di volere mentre commetteva i due omicidi. 

La sentenza dell’Appello è prevista per lunedì prossimo

Il tappezziere risulta indagato anche in un altro procedimento, presumibilmente per tentato omicidio, dopo quanto rivelato da un suo compagno di cella in una lettera spedita alla Procura. Santina Rizzo fu uccisa invece il 13 febbraio 2010, mentre Maria Ambra il 30 maggio 2014. Entrambe a Nocera Superiore.

Lascia un Commento