Nocera: Polemiche per l’offesa lanciata durante il Giro. Per gli organizzatori uno scherzo

Tantissime le visualizzazioni registrate sul web da un filmato amatoriale ripreso durante la Sesta tappa del Giro d'Italia, la Sassano-Montecassino di giovedì scorso, in cui al passaggio del gruppo tra due ali di folla a Nocera Inferiore, si sente urlare 'terroni' dal gruppo suscitando la reazione degli spettatori. Il filmato ha suscitato anche tante polemiche e ieri il responsabile di quel gesto, Valerio Agnoli della Astana, ha chiarito che era solo una goliardata rivolta ai compagni di squadra che lo chiamano scherzosamente proprio 'terrone' per le sue origini meridionali. “Mi spiace se qualcuno si e' sentito offeso – ha detto all'ANSA – non credevo di fare tutto questo disastro. Era solo uno scherzo, ma sicuramente non lo rifarei”. Il primo terrone sono io ha detto il ciclista ricordando di essere di Fiuggi e di essere il gregario di Vincenzo Nibali, un siciliano. “Capisco gli insulti – ha aggiunto Agonoli – un po' meno le minacce che mi sono arrivate”. “Mi hanno preso di mira manco fossi Bush e mi hanno preso tutti sul serio – ha aggiunto – nemmeno fossi Berlusconi quando promise l'abbattimento dell'Imu”.

Lascia un Commento