Nocera Inferiore (SA) – ASL SA, non luogo a procedere per Maiese e De Angelis

Nessuna illegittimità nella nomina di Adamo Maiese a direttore del Dipartimento di Medicina Legale dell’ASL di Salerno da parte dell’ex commissario straordinario Ferdinando De Angelis. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Nocera Inferiore, Paolo Valiante, nel dispositivo di non luogo a procedere nei confronti dei due, accusati di abuso d’ufficio continuato in concorso tra loro. I fatti risalgono al luglio 2010, quando all’indomani dell’unificazione delle tre ASL salernitane, con un’apposita delibera De Angelis affidò a Maiese, già direttore del dipartimento di medicina legale nell’appena disciolta ASL SA/3 di Vallo della Lucania, lo stesso incarico nella nuova azienda sanitaria unificata. Il gip Violante ha accolto le deduzioni del legale di Maiese, Franco Maldonato, per il quale non esiste alcuna illegittimità nel provvedimento emesso, tra l’altro, in esecuzione di un’apposita disposizione della Giunta regionale della Campania, né esiste il vantaggio patrimoniale “poiché – sempre secondo Maldonato – il fatto che Maiese al tempo della deliberazione fosse già direttore di dipartimento nella disciolta asl salerno 3 non comportò alcun onere aggiuntivo per l’ASL stessa”. Le indagini partirono nel 2011 all’indomani di un lungo-esposto denuncia da parte del direttore dell’Unità Operativa Complessa di Medicina Legale dell’ASL salernitana, Gianluigi Ferrigno

Lascia un Commento