Nocera Inferiore, passata scaduta pronta per essere venduta con date modificate

Rietichettava la passata di pomodoro scaduta posticipando al 2019 la scadenza e modificando la data di lavorazione del prodotto. E’ quanto hanno scoperto i carabinieri del reparto Tutela Agroalimentare di Salerno con il personale del NOE in un’azienda di trasformazione di Nocera Inferiore.

Il prodotto, semilavorato e già scaduto, era stoccato in ben 935 fusti metallici. Piuttosto che distruggerlo, l’imprenditore aveva deciso di “allungarne” la vita modificando le date a danno naturalmente dei consumatori finali. Sono state pertanto sequestrate 206 tonnellate di prodotto per un valore di circa 200 mila euro, impedendo di fatto l’immissione in commercio di merce con possibili profili di rischio per la salute pubblica. Una denuncia

Lascia un Commento