Nocera Inferiore, minacciava e picchiava i genitori per avere il denaro, arrestato 31enne

Un 31enne di Nocera Inferiore, già noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai poliziotti del locale Commissariato per una serie di estorsioni, rapine e violenze nei confronti dei genitori allo scopo di ottenere il denaro necessario per procurarsi della droga.

L’uomo era stato già arrestato e condotto in carcere, la scorsa primavera, per violenza e maltrattamenti ai danni dei genitori, che, esasperati, si erano rivolti alle forze dell’ordine. Gli era stato imposto il divieto di dimora e al termine era tornato a Nocera Inferiore, ma aveva ricominciato con le violenze e le estorsioni tanto che i genitori si erano rivolti nuovamente alla Polizia. Il 31enne allora era stato raggiunto da un provvedimento di allontanamento dalla casa familiare, ma ciononostante, ha continuato nelle sue condotte violente, recandosi presso l’abitazione dei genitori, picchiandoli e danneggiando l’appartamento per ottenere il denaro, costringendo i genitori ad allontanarsi dall’abitazione per sottrarsi al comportamento violento ed aggressivo del figlio.

Ieri l’epilogo della vicenda, con l’arresto del 31enne che è stato condotto a Fuorni. Dovrà rispondere oltre che delle reiterate condotte violente ed estorsive anche della violazione delle misure imposte dalla precedente ordinanza cautelare.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento