Nocera Inferiore, i residenti della zona Starza accusano il Consorzio di Bonifica

I cittadini residenti nella zona rurale Starza a Nocera Inferiore mettono sotto accusa il Consorzio di Bonifica integrale del Sarno per le condizioni in cui si trovano torrenti e canali di irrigazione spesso invasi dai rifiuti.

I cittadini sostengono che le bollette ricevute dal Consorzio arrivano fino a 200 euro all’anno, ma in “cambio di quali servizi” si chiedono. Sul greto del Solofrana persino pneumatici e ogni genere di rifiuto compresi elettrodomestici e suppellettili.

A creare problemi anche i canneti che impediscono il regolare deflusso delle acque. Dal Consorzio di Bonifica non si è fatta attendere la replica: la competenza, fanno sapere, è del Genio Civile.

L’appello è rivolto alla Regione Campania.

Lascia un Commento