Nocera Inferiore, donna ricoverata in ospedale dopo aver partorito ma il feto non si trova

Indagini a tutto campo nell’agro nocerino sarnese dopo il ricovero d’urgenza di una giovane donna straniera all’ospedale di Nocera Inferiore.

La ragazza, una 30enne residente a Siano, presentava forti dolori all’addome. Sono bastati semplici esami per capire che aveva appena partorito. Non è stato però ritrovato il feto.

Lo riferisce Salerno Sanità.

Secondo i sanitari, la donna era arrivata almeno al quarto mese di gravidanza.

In un italiano stentato, la 30enne ha cambiato più volte versioni, sostenendo prima di aver abortito nel bagno della sua abitazione e poi di aver espulso il feto in un bagno dell’Umberto I.

La polizia sta effettuando dei sopralluoghi per trovare il feto e soprattutto per capire se si sia trattato di un aborto spontaneo o clandestino.

Lascia un Commento