Nocera Inferiore: Caffe’ e dose al bar, padre e figlio nei guai (AUDIO)

Sono state eseguite all’alba di oggi da parte dei carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore 15 ordinanze di custodia cautelare, di cui 7 in carcere, 7 ai domiciliari e un obbligo di dimora, emesse dal Gip del Tribunale di Nocera per spaccio in concorso di sostanze stupefacenti. Lo smercio di hashish, cocaina, e marijuana avveniva nelle zone di Angri, Pagani, Scafati, nel Vesuviano e anche ad Arezzo dove gli arresti sono stati eseguiti.

Nel corso dell’operazione, coordinata dal Pm Roberto Lenza, sono stati sequestrati circa 100 grammi di cocaina e 500 di marijuana. Secondo gli investigatori, la vendita al dettaglio della droga avveniva in un bar di Angri gestito da un 50enne e da un 25enne, padre e figlio. I clienti ordinavano prima il caffè e poi la dose.

Il Comandante del Reparto Territoriale, il Maggiore Enrico Calandro, intervenendo a RADIO ALFA ha sottolineato il contributo importante alle indagini dato da un collaboratore di giustizia che conosceva bene "l'attività" del Bar di Angri.
Sentiamo l'intervista

Ascolta l'intervista in podcast

Intervista a Enrico Calandro

Lascia un Commento