Nocera I: Tenta truffa da 80mila euro con documenti clonati. Denunciata

Gli agenti del Commissariato di Nocera Inferiore hanno scoperto un tentativo di truffa messo in piedi da una donna di 45 anni che è stata denunciata poi a piede libero per tentata truffa. La 45enne, originaria del basso Lazio, nel corso della giornata di ieri, munita di sei buoni postali fruttiferi clonati, per un totale di 30 milioni delle vecchie lire, e di documenti falsificati, ha tentato di incassarli presso l’Ufficio Postale di Nocera Inferiore presentando anche documenti intestati a una donna siciliana residente in provincia di Ragusa, reale titolare dei buoni fruttiferi. A destare il sospetto del Direttore, la foto apposta sulla patente di guida che raffigurava la truffatrice, più giovane di alcuni anni rispetto all’intestataria dei titoli da porre all’incasso. Il Direttore ha allertato il 112 e gli Agenti del commissariato in collaborazione con i colleghi di Vittoria (RG), hanno accertato il tentativo di truffa. La truffatrice è stata denunciata per tentata truffa, uso di documenti falsi o contraffatti, sostituzione di persona e uso di buoni postali contraffatti. Se la truffa fosse andata a buon fine sarebbe stata incassata una somma di circa 80mila euro.

Lascia un Commento