Nocera I. (SA) – Veglia la moglie morta credendola addormentata. Dramma della solitudine

Dramma della solitudine a Nocera Inferiore. Un anziano di 73 anni con problemi mentali ha vegliato per cinque giorni la moglie morta. L’uomo ha anche avvolto la donna, stesa sul pavimento priva di vita, con una coperta forse credendola addormentata e non si è mosso di casa per non lasciarla sola.
E’ accaduto nel rione Cicalesi. A fare la scoperta, i carabinieri allertati dai parrocchiani insospettiti dall’assenza in Chiesa della signora proprio nei giorni delle celebrazioni pasquali. 
La coppia di anziani non aveva contatti con i parenti.
 

Lascia un Commento