Nocera I. (SA) – Truffe all’Inps, 6 persone arrestate. Sequestrati beni per 25 miln di euro

Quattro persone sono state arrestate e una è ricercata, beni per un valore di circa 23 milioni di euro sono stati sequestrati questa mattina dai carabinieri del Reparto territoriale di Nocera Inferiore nell’ambito dell’inchiesta “Mastrolindo” condotta della locale Procura della Repubblica su una presunta truffa ai danni dell’INPS.

Si tratta di Maurizio Stella, consulente del lavoro, Luigi Iovine, commercialista, Antonio Toscano, Raffaele Pepe, imprenditori. E’ al momento latitante un altro imprenditore, Gaetano Visconte, mentre è stato notificato un sequestro di beni ad Umberto Pepe, anch’egli imprenditore. I provvedimenti cautelari degli arresti domiciliari sono stati firmati dal Gip nei confronti dei sei indagati per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di truffe ai danni

dell’Istituto di previdenza.

Secondo le indagini, l’organizzazione criminale, composta da imprenditori e professionisti del settore, avrebbe creato 8mila rapporti di lavoro fittizi presso imprese industriali e del terziario, con sede nell’Agro nocerino-sarnese, intestati a cittadini compiacenti allo scopo di ottenere indebitamente indennità di disoccupazione, maternità e malattia.

Il sequestro di beni per circa 23 milioni di euro comprende somme di denaro, conti e depositi bancari, beni immobili e mobili.

Lascia un Commento