Nocera I. (SA) – Truffa all’Inps, 13 arresti e 60 mln sequestrati

Sono 13 le persone finite agli arresti domiciliari nell’operazione “Mastrolindo”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore, e che ha fatto piena luce su un’organizzazione che operava nell’agro sarnese nocerino, dedita alle truffe ai danni dell’Inps. I provvedimenti sono stati eseguiti questa mattina dai carabinieri del Reparto Territoriale di Nocera Inferiore e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Salerno e hanno riguardato persone residenti nella città di Nocera Inferiore e in altri comuni dell’Agro-nocerino-sarnese dove i militari hanno proceduto anche a 17 ordini di sequestro di beni per un valore complessivo di circa 60 milioni di euro a carico dei componenti dell’associazione.
Nell’inchiesta sono state scoperte irregolarità su circa 9.500 posizioni lavorative in 23 ditte fantasma con il coinvolgimento di 7 studi di consulenza del lavoro e un patronato. Secondo le indagini dei carabinieri, l’organizzazione era composta da professionisti del settore, che attraverso la creazione di false imprese industriali e del terziario, instaurava inesistenti rapporti di lavoro intestati a cittadini compiacenti. Attraverso questo meccanismo il gruppo otteneva illecitamente provvidenze e misure previdenziali dall’Inps, fra le quali indennità di disoccupazione, maternità e malattia per un ammontare che si aggirerebbe intorno ai 
 41 milioni di euro.

Lascia un Commento