Nocera I. (SA) – Sequestrato e costretto a comprare la droga. Notte da incubo per un giovane.

Hanno sequestrato un coetaneo per sette ore costringendolo a portarli con la sua auto più volte a rifornirsi di droga. E’ accaduto nella notte tra sabato e domenica scorsi a Nocera Inferiore ma la notizia è trapelata solo questa mattina. Uno dei due balordi, un pluripregiudicato di 20 anni, è stato identificato e arrestato dai Carabinieri del Norm di Nocera Inferiore. Si tratta di Mirko Vastola. Il suo complice, Maurizio Scarpa 25 anni, è stato denunciato in stato di irreperibilità. Sono accusati di sequestro di persona e rapina in concorso. A raccontare ai Carabinieri l’incredibile vicenda, nella tarda mattinata di domenica, è stata la giovane vittima, un 23enne. Il ragazzo stava rientrando a casa in auto, alle 2, quando due persone lo hanno bloccato costringendolo a farli salire in auto. Da lì è cominciato un incubo durato per tutta la notte. I due pluripregiudicati, sotto gravi minacce, hanno costretto il 23enne a trasportarli più volte a Scafati, Torre del Greco, Scampia e Secondigliano per acquistare droga che poi hanno consumato nell’auto. Per pagare lo stupefacente, i due balordi hanno rapinato la loro vittima di circa 80 euro, del telefono cellulare, monili d’oro e lo stereo installato nell’auto. Il 23enne è riuscito a fuggire dall’auto rimasta senza carburante a Secondigliano solo alle 9,20.

Lascia un Commento