Nocera I. (SA) – Adeguamento Tribunale, ANF critica verso proposte dei candidati sindaci

Il caso cittadella giudiziaria di Nocera Inferiore è stato al centro dell’assemblea dell’Associazione Nazionale Forense che ieri ha rinnovato anche le proprie cariche. Nei giorni scorsi dai microfoni di Radio Alfa, il segretario uscente dell’ANF, l’avvocato Vincenzo Sìrica, neo presidente dell’assemblea dell’associazione, aveva denunciato il mancato potenziamento degli uffici del Tribunale, in termini di uomini e mezzi. Gli avvocati chiedono anche un adeguamento strutturale della cittadella e dell’intera zona.

Le problematiche sono state affrontate ieri in un confronto a cui hanno partecipato anche i quattro candidati a sindaco del Comune di Nocera Inferiore, i quali hanno proposto di chiamare a contribuire alle spese anche gli altri 12 comuni che ricadono nella giurisdizione del tribunale nocerino. Gli avvocati dell’Associazione Nazionale Forense, pur comprendendo i costi importanti che può avere la Cittadella giudiziaria, ritengono che il Comune debba investire sulla struttura presente sul proprio territorio per beneficiare dei frutti che tutto l’indotto ad essa collegato può offrire in termini economici alla città dell’Agro.

I rappresentanti dell’ANF ricordando che il bacino d’utenza del Tribunale è molto ampio e ogni giorno sono centinaia le persone che vi gravitano. Si potrebbe rendere più accogliente il vicino parco, realizzare strutture ricettive come bar, ristoranti, alberghi, sale convegni e altro. Il neo presidente dell’Assemblea dell’ANF, Vincenzo Sirica, ha ricordato che l’associazione per organizzate un convegno nazionale ha dovuto farlo a Vietri sul Mare spendendo la cifra di 80mila euro che poteva rimanere su Nocera Inferiore, al momento non dotata di adeguate strutture convegnistiche.

Lascia un Commento