Nocera I. – Donna morta in ospedale, aveva subito grave emorragia

E’ stata eseguita oggi l’autopsia sul corpo di Romina Tesio, la donna di 38 anni di Angri, morta nel pomeriggio di domenica scorsa all’ospedale Umberto I di Nocera Inferiore. Dall’esame autoptico è emerso che il decesso è stato causato da una grave insufficienza di piastrine nel sangue. Ad eseguirlo è stato il medico legale Giovanni Zotti, incaricato dal pm della Procura di Nocera Roberto Lenza, che avrebbe iscritto nel registro degli indagati un medico del pronto soccorso dell’ospedale nocerino.

Gli esami istologici ora dovranno stabilire le cause che hanno determinato la trombocitopenia che ha aggredito il fisico della donna, madre di due figlie e che dalla ricostruzione de medico legale non accusava alcuna patologia rilevante. Potrebbe essere stato un virus a provocare il crollo di piastrine nel sangue e quindi a causare forti emorragie. Il medico legale ha 60 giorni di tempo per presentare la perizia completa alla Procura. I famigliari di Tesio hanno denunciato l’accaduto al Comissariato di Nocera accusando i medici di negligenza. Oltre all’inchiesta della magistratura è stata avviata un’indagine interna all’ospedale da parte dell’Asl.

Lascia un Commento