Niente stipendio da due anni per le operatrici delle cooperative sociali di Sala Consilina

E’ sempre drammatica la situazione delle operatrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina, che continuano a lavorare senza essere pagate.

A ricordarlo e a denunciarlo ancora una volta è la segreteria provinciale di Salerno della Uil, il cui rappresentante della Federazione lavoratori pubblici Lorenzo Conte afferma che i ritardi nei pagamenti sono prossimi a due anni, nonostante le lavoratrici svolgano un servizio essenziale per la vita quotidiana delle fasce deboli della popolazione del Vallo di Diano.

Conte ricorda che i sindaci dei comuni afferenti al Piano di  Zona di  Sala Consilina avevano preso un impegno preciso diversi mesi fa di procedere alla liquidazione delle quote di propria competenza.

Le lavoratrici delle cooperative sociali del Piano di Zona di Sala Consilina – aggiunge Lorenzo Conte della Uil – hanno diritto a vivere dignitosamente, perché lavorano con dedizione e sono sottoposte a enormi sacrifici per continuare ad assicurare servizi indispensabili, sono diventate anch’esse persone con disagio sociale”.

Lascia un Commento