Nessun parere dal Ministero, il Comune di Scafati non pagherà arretrati ai dipendenti

Il comune di Scafati non pagherà le indennità di produttività arretrate 2016-17 ai dipendenti comunali.

A dirlo è Angelo Rispoli, segretario della Coordinamento sindacale autonomo di Salerno, al termine dell’incontro avuto nella giornata di mercoledì con il prefetto Giorgio Manari, responsabile della commissione straordinaria del Comune di Scafati.  

Il ministero dell’Interno non si è pronunciato e dunque il Comune non sa come muoversi. A giudizio di Rispoli, si tratta di una violazione degli accordi firmata qualche settimana fa proprio dagli stessi amministratori del Comune di Scafati. I circa 150 dipendenti di Palazzo Mayer non riceveranno i quasi 1.000 euro che da due anni attendono di vedere in busta paga. “E’ l’ennesimo schiaffo alla legalità”, ha spiegato Angelo Rispoli.

Il sindacato aspetta sempre di essere convocato dal maggiore Giovanni Forgione per discutere delle criticità in seno alla polizia municipale scafatese.

Lascia un Commento