Nel Vallo di Diano un presidio di Libera per dire NO alle mafie. Oggi l’inauguazione a Padula. Ascolta le interviste su Radio Alfa

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo

Da oggi anche nel territorio del Vallo di Diano c’è un Presidio di Libera, Associazione nomi e numeri contro le mafie, che è stato intitolato a Natale De Grazia, capitano di fregata, morto in circostanze misteriose il 13 dicembre del 1995. L’inaugurazione, a Padula presso il Museo Joe Petrosino, avviene al termine di un lungo percorso di formazione e gestazione dal basso, che ha riunito attorno al progetto e ai temi di Libera numerose associazioni e singoli cittadini, uniti nella lotta alla cultura mafiosa. 

Il capitano De Grazia, a cui è intitolata la sede di Libera a Padula, morì a 39 anni, improvvisamente, nei pressi di Nocera Inferiore, mentre si trasferiva da Reggio Calabria a La Spezia per alcuni compiti di servizio legati alle delicate  indagini che stava seguendo, relative allo smaltimento  illecito di  rifiuti tossici. Il certificato di morte parlò di arresto cardio-circolatorio, ma la storia delle indagini sulla sua morte  ha molti  punti  oscuri.

Di questo episodio e del taglio del nastro del Presidio di Libera a Padula abbiamo parlato a Radio Alfa con Riccardo Christian Falcone, del coordinamento provinciale di Libera Salerno, e con Daniela Marcone, vice presidente nazionale di Libera.

Riascolta l'intervista QUI

Falcone e Marcone su presidio Libera a Padula

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.
Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento