Negozi chiusi di domenica, per la Confesercenti Salerno “nessun freno alle vendite”

La Confesercenti Salerno attraverso il suo presidente provinciale Raffaele Esposito, interviene nel dibattito sulla chiusura dei negozi di domenica, ricordando che è stata una loro proposta legislativa.

“Libera La Domenica” è una proposta di legge che ha raccolto 150.000 firme contro la Deregulation totale degli orari commerciali introdotte dal primo gennaio 2012 con il Decreto “Salva Italia”.

La proposta dell’associazione del commercio spiega che che l’iniziativa parte dal 2013 con la raccolta firme organizzate in tutte le federazioni Provinciali della Confesercenti e quindi anche a Salerno e Provincia, in collaborazione con la Conferenza Episcopale Italiana con la quale la Confesercenti ha tenuto numerose iniziative e Conferenze Stampa in tutta Italia.

“Non è vero che la chiusura domenicale pone un freno alle vendite commerciali”, dichiarano il Presidente ed il Direttore della Confesercenti Provinciale di Salerno Esposito e Giglio.

Dal primo Gennaio 2012 secondo il Decreto Monti con le liberalizzazioni delle aperture domenicali e festive avrebbe dovuto esserci una spinta nei consumi. Nel 2017 le vendite del commercio al dettaglio invece sono state inferiori di oltre 5 miliardi di euro pari ai livelli del 2011, ultimo anno prima della liberalizzazione. Il Decreto Monti ha spostato quote di Mercato verso la Grande Distribuzione Organizzata, l’unica in grado di stare aperti 365 giorni l’anno.

Lascia un Commento