Negata aggravante metodo mafioso, novità nell’operazione “Il Faro” ad Agropoli

Il Tribunale del Riesame ha smontato parte delle accuse per le persone coinvolte ad Agropoli nell’operazione “Il Faro” dei carabinieri di Agropoli e dal Comando Provinciale.

Ai Rom del gruppo Marotta – Cesarulo è stata negata l’aggravante del metodo mafioso.

Nove su undici quindi torneranno in libertà. Dovranno comunque rispondere di estorsione e minacce verso il sindaco Adamo Coppola e i carabinieri della stazione di Agropoli.

Alcuni di loro sono comunque già sottoposti a misure cautelari per altri reati. Restano in carcere Vito Marotta e Vito Marotta detto Dumbone.


Lascia un Commento