Navigator in Campania, nuovo presidio alla sede della Regione

Dopo l’aspro botta e risposta di ieri tra il Difensore civico della Regione Campania e il governatore De Luca questa mattina i Navigator della Campania tornano in piazza.

Dalle 10, sotto Palazzo Santa Lucia a Napoli per esortare il Governatore campano a firmare la convenzione che consentirà ad Anpal Servizi di procedere alla  loro contrattualizzazione. Sono quasi 500. 

L’obiettivo è di far sentire, ancora una volta, la loro voce ed ottenere un riscontro positivo da parte della Regione Campania. 

I navigatori ricordano che ad oggi quella campana è l’unica regione che si oppone alla contrattualizzazione dei navigator, impedendo di fatto a vincitori di regolare selezione pubblica di intraprendere il percorso di formazione e di assistenza tecnica nei Centri per l’impiego regionali. L’obiettivo delle proteste è di riuscire a far valere quello che loro ritengono essere “un diritto e cominciare il percorso formativo e professionale previsto, superando – aggiungono – questa fase che ci vede ostaggio dell’attuale situazione politica”. 

Il navigator è un tutor nella ricerca di un lavoro per coloro che percepiscono il Reddito di Cittadinanza. 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento