Narcotraffico, blitz tra Salerno, Napoli, Potenza e Frosinone. 10 arresti


Avevano preso il controllo dello spaccio di stupefacenti nel Cilento costiero, mettendo in piedi una sorta di “supermarket” della droga, rifornito di eroina e molto attivo nel periodo estivo, quando i turisti affollano le spiagge a sud di Salerno. Il blitz è scattato all’alba. 10 gli arresti. Cinque persone sono finite in carcer e altre cinque agli arresti domiciliari.

Le indagini sono iniziate nel 2015.

Secondo gli investigatori, Presta, era la figura principale dell’organizzazione e sebbene fosse in carcere prima e ai domiciliari poi, continuava a gestire il traffico da Sapri.
Forte di un legame di parentela con un esponente di una ‘ndrina calabrese e di una “rete” di pusher nell’area cilentana e nella zona di Eboli, l’uomo aveva organizzato una rete di spaccio che si riforniva a da due coniugi settantenni di Giugliano (Napoli).
La droga poi veniva direttamente trasportata a Sapri viaggiando a bordo di una piccola utilitaria. Gli arrestati si muovevano con cautela, utilizzando anche vecchie cabine telefoniche ancora attive per comunicare con i pusher: l’eroina restava la droga maggiormente richiesta, e venduta (a circa 40 euro per dose) anche ai più giovani.

 

 

Lascia un Commento