NAPOLI – Wikileaks: in Campania cibo tossico importato dalla Camorra.

In Campania la camorra fa affari anche con "importazioni a basso costo", che vanno "dalle mele cariche di pesticidi della Moldova al sale del Marocco infestato da E. coli", con "etichette-made-in-Campania". E’ quanto scriveva in un dispaccio del giugno 2008 il console generale Usa a Napoli, Patrick Truhn, ora pubblicato da Wikileaks. E su queste dichiarazioni interviene l’assessore regionale all’agricoltura della Campania, Amedolare, secondo cui è importante fare luce sulle dichiarazioni del console generale Usa a Napoli anche se precisa che fanno riferimento a giugno 2008. L’assessore ha fatto sapere che proprio ieri ha inviato una lettera al console Donald Moore per invitarlo a verificare, sulla base dei dati e dei risultati degli esami e dei controlli quotidiani effettuati dai 14 organismi istituzionali preposti, il livello effettivo di sicurezza alimentare esistente in Campania.

Lascia un Commento