NAPOLI – Sanità, rischio lavoro per 220 medici specialisti

Bloccate le assunzioni a tempo indeterminato di circa 220 medici specialisti in Campania. Secondo i sindacati di categoria, ad impedire la trasformazione dei contratti da tempo determinato a tempo indeterminato, il decreto emesso dalla Regione Campania il 12 marzo scorso, per l’attuazione del piano di rientro. Un testo che ha messo sul piede di guerra il Sindacato unico medicina ambulatoriale italiana e gli Ordini dei medici delle cinque province campane che ieri hanno tenuto anche un’assemblea per discutere la situazione e varare le possibili azioni da mettere in campo. Il decreto del 12 marzo scorso, spiegano i medici, impedisce alle Asl di confermare gli incarichi a specialisti che lavorano all’interno degli ambulatori con la conseguenza di allungare le già lunghe file di attesa nei distretti per ottenere una visita.

Lascia un Commento