NAPOLI – Sanità, per Caldoro è concreto il rischio di rottura

Il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro ritiene che sia realistico il rischio rottura al tavolo convocato oggi a Roma, per il riparto del Fondo regionale sanitario. Con gli attuali parametri di ripartizione del fondo, come spiegato dal governatore Caldoro, la Campania rischia di perdere 250 milioni di euro l’anno fino al 2015, anno in cui il federalismo dovrebbe entrare a regime. “Il problema – ha detto Caldoro – è trovare l’equilibrio sul piano di riparto”. Secondo il presidente della Giunta regionale campana fino ad ora non ci sono le condizioni per trovare un’intesa, ma – ha concluso – ci lavoreremo anche se la situazione di partenza è molto difficile.

Lascia un Commento