NAPOLI – Pica e Petrone presentano una proposta di legge regionale per la dislessia

Secondo studi nazionali, circa il 4% della popolazione italiane convive consapevolmente con la dislessia. Vi è però anche una parte non trascurabile della popolazione che, purtroppo, vi convive senza saperlo. La dislessia è un disturbo che si manifesta, in soggetto che non hanno problemi intellettivi, con difficoltà nell’imparare a leggere, in particolare nella decifrazione dei segnali linguistici. Spesso di accompagna a disturbi di vario genere che vengono identificati come Disturbi Specifici dell’Apprendimento. I consiglieri regionali salernitani Pica e Petrone hanno presentato una proposta di legge per superare questo gap con campagne di sensibilizzazione e percorsi specifici di formazione e aggiornamento. In Italia ci sono oltre 350.000 ragazzi dislessici, a cui non è garantito il diritto all’istruzione. Il primo problema che si pone è quello di supportare il mondo della scuola nel riconoscere tali manifestazioni in alunni che rimangono a livelli più bassi rispetto al resto della classe. La Regione Campania potrà così adoperarsi affinché alle persone che presentano tali disturbi vengano fornite uguali opportunità di sviluppo delle proprie capacità.

Lascia un Commento