Napoli, migliora la studentessa dell’Università di Salerno colpita da Meningite


Migliorano le condizioni di salute di Michela, la giovane studentessa dell’Università di Salerno colpita da meningite. Lo hanno reso noto i sanitari del reparto Malattie Infettive del Cotugno di Napoli presso cui è ricoverata la 21ennne originaria di Marzano di Nola, nell’avellinese 

La giovane (che frequenta il corso di laurea in “Beni Culturali” dell’Ateneo di di Salerno – campus di Fisciano) sarebbe stata sottoposta ad una “prova di risveglio”.
I medici infatti hanno voluto testare la reazione dell’organismo a una diminuizione dei livelli dei sedativi a cui è sottoposta.
Michela non è più intubata e respira normalmente. La prognosi non è stata ancora sciolta ma il decorso sembra essere incoraggiante.
Centinaia di persone, molti compagni di corso, da giorni, postano messaggi di incoraggiamento sulla sua bacheca facebook a margine delle notizie sul miglioramento delle sue condizioni. 

Lascia un Commento