NAPOLI – Lo Smi contro il decreto Sanità

«Il decreto sanità è per tre quarti carta straccia e troverebbe più utilità nei contenitori del riciclaggio. Si tratta infatti di un provvedimento di sola facciata, che non entra mai nel cuore dei problemi della categoria. Dire poi che l’applicazione sarà nei limiti delle possibilità delle Regioni è grave, ridicolo e completamente senza senso». E’ il duro commento del presidente nazionale del Sindacato medici italiani, Giuseppe Del Barone, a proposito dell’approvazione del decreto Sanità. «Quale criterio verrà adottato, per esempio, dalle Regioni in piano di rientro? – domanda polemicamente Del Barone – Stiamo forse andando incontro a una mal interpretata forma di federalismo sanitario? A una sanità diversa regione per regione? Si chiude – aggiunge Del Barone – un sipario su un ridicolo teatrino durato fin troppi giorni. Su quel palco tutti hanno dato il peggio di loro stessi, a cominciare dal ministro Balduzzi che continua a prendere in giro i medici, passando per i sindacati che hanno dimenticato da quale parte stare, per arrivare, infine, alle Regioni che diventano le vere padrone della sanità».

Lascia un Commento