NAPOLI – Da Regione si a commissariamento degli Iacp

Gli Iacp, istituti autonomi case popolari, della Campania vengono commissariati e sciolti immediatamente, decade dall’incarico anche il direttore generale dell’Arpac, Agenzia regionale per la protezione ambientale. Sono due dei provvedimenti approvati, ieri, dal Consiglio regionale della Campania, chiamato ad adottare misure urgenti di finanza regionale e per il riequilibrio del bilancio 2010. Per decisione del Consiglio regionale vengono estinti anche le Istituzioni pubbliche di assistenza e beneficenza. Per la prima volta, è stata anche finanziata la legge sulla dignità sociale che risale al 2007 e per la quale è stato stabilito un fondo di 5 milioni di euro, mentre non verrà più finanziato il reddito di cittadinanza. Per quanto riguarda gli Iacp, spetterà al governatore Caldoro nominare per ciascuno degli Istituti un commissario straordinario che durerà in carica 18 mesi e si avvarrà di più subcommissari. Tra le altre misure approvate, viene istituito un fondo per l’emergenza occupazionale in Campania, per rafforzare il reinserimento lavorativo per coloro che sono stati colpiti dalla crisi.

Lascia un Commento