“Musei nella rete: la tradizione zampognara in provincia di Salerno” giovedì 15 novembre

“Musei nella rete: la tradizione zampognara in provincia di Salerno” è il titolo della giornata di studi che si terrà a Salerno giovedì 15 novembre alle 10.30, presso il Salone dei Marmi di Palazzo di Città. L’iniziativa è stata presentata nella sede della Soprintendenza di Salerno diretta da Francesca Casule, a palazzo “Ruggi”.

Lo scopo è lo studio e la divulgazione scientifica degli strumenti aerofoni a sacco (zampogne e ciaramelle) sul territorio in provincia di Salerno. Un progetto teso a tutelare e valorizzare un patrimonio culturale connesso al territorio provinciale salernitano. La zampogna e la ciaramella sono infatti strumenti della tradizione che esprimono la musicalità delle comunità pastorali e contadine e accompagnano anche riti e solennità liturgiche.

Una pratica musicale che a partire dagli inizi del Novecento si è legata soprattutto al Natale, quando le ‘coppie’ di zampognari giungevano nelle case dei Salernitani ad annunciare con la ‘Pastorale’ la Festa dell’Immacolata e la Nascita del Bambino Gesù. La giornata di studi giovedì si chiuderà alle 18 proprio con un concerto di zampognari provenienti dal territorio provinciale che si articolerà in un percorso cittadino nel centro storico di Salerno.

Lascia un Commento