Muore la donna ustionata a Sala Consilina, arrestato il compagno per omicidio volontario

E’ stato arrestato con l’accusa di omicidio volontario il compagno 48enne di Sala Consilina della donna di 32 anni di origini romene morta dopo l’incendio di ieri pomeriggio in un appartamento a Sala Consilina che aveva riportato ustioni sul 100% del corpo.

La donna era stata ricoverata in gravissime condizioni al reparto Grandi Ustionati del Cardarelli di Napoli.

Gli inquirenti stanno vagliando la posizione del compagno che avrebbe tentata di ucciderla.

Fondamentali le indagini portate avanti dal Nucleo operativo della compagnia di Sala Consilina guidata dal capitano Davide Acquaviva.

Lascia un Commento