Muore in una clinica a Salerno 46enne culturista. Indagine della Procura

Indaga la Procura della Repubblica di Nocera Inferiore sulla morte di Anna Milite, la 46enne di Nocera Superiore con la passione per il culturismo, morta il 28 luglio scorso presso l’hospice dell’Asl “La casa di Lara”, a Salerno.

La donna era ricoverata in gravi condizioni dal marzo scorso a causa probabilmente di un uso eccessivo di anabolizzanti.

Il corpo della 46enne è stato posto sotto sequestro dai carabinieri che, dopo le denunce dei familiari, avevano avviato le indagini che hanno permesso di individuare un presunto giro di sostanze dopanti che potrebbe coinvolgere numerose palestre dell’Agro.

Sono tre le persone al momento indagate per la morte di Anna Milite: un medico 44enne di Pompei, un 36enne di Pagani e un 38enne di Sant’Egidio del Monte Albino rappresentanti di prodotti anabolizzanti venduti in diversi centri fitness del territorio. I tre devono rispondere dell’accusa di istigazione al suicidio.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento