Muore il bimbo che aveva in grembo, 25enne di Pisciotta sporge denuncia

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Accertare eventuali responsabilità da parte dei sanitari che hanno seguito la gravidanza di una donna che ha perso il bambino prima ancora che venisse alla luce.

È il contenuto della denuncia di una giovane, 25enne di Pisciotta, assistita dagli avvocati Antonio Mondelli e Salvatore Bellomo, presentata presso la stazione dei carabinieri di Agropoli nei confronti del medico e dei sanitari dell’Istituto Clinico Mediterraneo ex Malzoni che l’hanno assistita.

Tutto è cominciato lo scorso 22 febbraio quando la donna si è presentata presso la clinica privata per un controllo programmato, a poche settimane dalla data prevista per il parto. A quel punto, però, a seguito di alcuni parametri alti, la decisione dei sanitari di intervenire così non da non rischiare complicazioni durante il parto. Poi, in sala parto, il terribile annuncio sulla morte del bambino. Da qui, lo sconforto per la giovane madre e anche i dubbi su quanto accaduto visto che la stessa non ha avuto problemi durante la gravidanza.

 

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp