Movida in Campania, prime misure drastiche dalla Regione per il contenimento dei contagi

Skill Alexa di Radio Alfa per dispositivi Amazon Echo
Radio ALFA, LIVE • LOCAL • SOCIAL

Prime nuove misure drastiche in Campania per la movida dopo l’aumento dei contagi rilevato sul territorio regionale.

Con l’ordinanza n.75 firmata dal Presidente Vincenzo De Luca, con decorrenza immediata e fino al 7 ottobre, salvo ulteriori modifiche in conseguenza dell’andamento della situazione epidemiologica, saranno consentiti l’esercizio e la fruizione delle attività legate a Cinema, Teatri e Spettacoli dal vivo, Ristorazione e Bar, Wedding e Cerimonie, chiaramente subordinati alla stretta osservanza dei protocolli.

Da dopodomani 1 ottobre è consentito lo svolgimento di feste e di ricevimenti esclusivamente con 20 partecipanti per ciascun evento e osservando le ulteriori misure previste dai protocolli.

 

A tutti gli esercizi commerciali (compresi bar, chioschi, pizzerie, ristoranti, pub, vinerie, supermercati), dalle ore 22,00 è fatto divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nonché di tenere in funzione distributori automatici. Resta consentita la somministrazione al banco, nel rispetto del distanziamento obbligatorio, ma anche ai tavoli, purché nel rispetto dei Protocolli in vigore. Agli esercizi che non possano garantire queste misure è fatto obbligo di chiusura alle ore 22,00.

Dalle ore 22,00 alle 6,00 è fatto divieto di consumo di bevande alcoliche, di qualsiasi gradazione, nelle aree pubbliche e aperte al pubblico, comprese le ville e i parchi comunali, nonché nelle aree prospicienti bar ed altri locali pubblici. Resta sospesa l’attività di sagre e fiere e, in generale, ogni attività o evento il cui svolgimento o fruizione non si svolga in forma statica e con postazioni fisse. 

E’ fatto inoltre  divieto di salire a bordo dei mezzi di trasporto ai passeggeri che non indossino la mascherina. Eventuali passeggeri sprovvisti di mascherina saranno sanzionati e fatti scendere dal mezzo. 

La Regione Campania ricorda che è necessario rilevare la temperatura corporea dei dipendenti e degli utenti degli uffici pubblici e aperti al pubblico e di impedire l’ingresso laddove venga rilevata una temperatura superiore a 37,5 °C informando la Asl.

Stessa disposizione per l’ingresso negli esercizi commerciali. Per i gestori di ristoranti e di altri esercizi analoghi  della identificazione di almeno un soggetto per tavolo o per gruppo di clienti, della rilevazione e conservazione dei dati del documento di identità per metterla a disposizione dell’Autorità Sanitaria.

E’ obbligatorio indossare la mascherina nei luoghi all’aperto, durante l’intero arco della giornata, a prescindere dalla distanza interpersonale, ad eccezione dei bambini al di sotto dei sei anni,  per i portatori di patologie incompatibili con l’uso della mascherina e durante l’esercizio in forma individuale di attività motoria e/o sportiva;  

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su FacebookTwitter e Instagram.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Vipnet, la soluzione per internet e voip senza linea fissa

Lascia un Commento

Contattaci whatsapp