Morte sospetta alla Psichiatria di Sant’Arsenio, 16 indagati

Quattro dirigenti medici e 12 infermieri sono indagati a vario titolo dalla Procura di Lagonegro per omicidio colposo. A loro questa mattina i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina hanno notificato l’avviso di conclusione delle indagini preliminari. Risiedono fra le Province di Caserta, Potenza e Salerno.

L’indagine, condotta dai militari dell’Arma, è stata avviata dopo un caso di “morte sospetta” di un paziente, affetto da disturbi psichiatrici, deceduto nel marzo scorso presso il Servizio Psichiatrico di diagnosi e cura di Sant’Arsenio dove era ricoverato.

Nel corso delle indagini gli investigatori hanno sequestrato le cartelle cliniche e fatto riscontri con i turni di servizio per appurare le eventuali responsabilità di chi era in servizio durante il ricovero e il successivo decesso del paziente.

Il decesso sarebbe stato provocato da una somministrazione eccessiva di farmaci sedativi TALOFEN e SERENASE in misura rispettivamente superiore a 20 e a 4 volte il range terapeutico, che avrebbero determinato l’intossicazione e la conseguente morte per arresto cardio-circolatorio.

Lascia un Commento