Morte piccola Iolanda a Sant’Egidio del Monte Albino, in carcere anche la mamma

Novità sul caso della morte della piccola Iolanda, la bimba di Sant’Egidio del Monte Albino, di appena 8 mesi, giunta senza vita all’ospedale di Nocera Inferiore nella notte tra 21 e il 22  giugno scorsi.

Questa mattina i poliziotti hanno arrestato e portato in carcere a Fuorni anche Immacolata Monti, la mamma della piccola, indagata per i reati di omicidio pluriaggravato e maltrattamenti in famiglia in concorso col marito Giuseppe Passariello attualmente in carcere con l’accusa di omicidio volontario aggravato, ipotesi di reato contestato quindi in concorso ora anche alla mamma della piccola.

A seguito dell’attività d’indagine, è emerso un grave quadro indiziario anche a carico della donna sulla base del quale il giudice per le indagini preliminari ha disposto l’arresto in carcere. La piccola era giunta in ospedale già priva di vita con lividi ed escoriazioni su tutto il corpicino. Dagli accertamenti è emerso un contesto familiare difficile.

Passariello ha diversi precedenti a suo carico ed aveva lasciato poco tempo fa una comunità di recupero per tossicodipendenti. Era tornato a Sant’Egidio del Monte Albino, dove viveva da un anno e mezzo insieme con la moglie, la piccola e un altro bimbo di due anni che è stato affidato ai nonni.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento