Morte in carcere a Salerno, due medici iscritti nel registro degli indagati

Sono due le persone indagate dalla Procura di Salerno per la morte di Alessandro Landi, 36 anni, detenuto nel carcere di Fuorni, trovato senza vita nella sua cella la notte tra Natale e Santo Stefano.

Nel registro degli indagati sarebbero stati iscritti i due medici che erano di guardia nella casa circondariale di Salerno.

La moglie di Landi ha chiesto di fare chiarezza sul decesso del marito ed ora si cerca di capire se ci sono delle responsabilità, ritardi o omissioni nei soccorsi prestati al giovane deceduto.

Il 36enne era stato arrestato a settembre scorso durante il blitz antidroga Italo ed era in attesa di giudizio.  

Lascia un Commento