Morte Ilaria Dilillo, l’Asaps si costituirà parte civile nel procedimento penale. Ascolta l’intervista

Una folla commossa ha partecipato ieri pomeriggio, nella chiesa del ‘Volto Santo’, nel quartiere Pastena, di Salerno, ai funerali di Ilaria Dilillo, la donna di 48 anni, morta nella notte fra venerdi e sabato, in un incidente causato dall’attore Domenico Diele, nei pressi dello svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano.

L’attore, nel Salernitano per le riprese di un film, alla guida della sua Audi A3, sotto l’effetto di stupefacenti e con la patente già sospesa, ha tamponato lo scooter di Ilaria che stava rientrando a Salerno dopo aver trascorso una serata con amici. L’attore è stato fermato con l’accusa di omicidio stradale aggravato.

“Diele si disperava per l’accaduto”, racconta Ferdinando Giordano, ex del Grande Fratello 11, il primo ad arrivare sul luogo dell’incidente. Ilaria viveva con il papà Nicola, 75enne, carabiniere in pensione che non si da pace: “Mi hanno rovinato l’esistenza. Era l’unico mio sostegno”, racconta disperato.  Tantissimi anche i messaggi di cordoglio sui social.

L’Associazione sostenitori della Polizia stradale (Asaps), ha fatto sapere il presidente Giordano Biserni, ha dato mandato al proprio avvocato “di promuovere la costituzione di parte civile nel procedimento penale per la morte di Ilaria.

Biserni questa mattina è stato ospite a Radio Alfa…sentiamolo..

Riascolta l’intervista realizzata da Pino D’Elia
Giordano Biserni (ASAPS) su morte Ilaria

Lascia un Commento