Morte Gautier, appello del 118 al Governo “si garantisca geolocalizzazione nelle centrali”

Un appello è stato lanciato dalla Società italiana 118 al premier Conte e al ministro dello Sviluppo economico Patuanelli affinchè il primo provvedimento del nuovo governo garantisca che tutte le Centrali Operative 118 siano dotate di un efficace sistema di geolocalizzazione.

La proposta è stata avanzata alla luce della tragedia che ha coinvolto il 27enne escursionista francese Simon Gautier morto ad agosto dopo essere caduto in una scarpata a San Giovanni a Piro e recuperato senza vita dopo 9 giorni.

“La geolocalizzazione consente l’immediata attivazione del soccorso per chi si trovi in pericolo di vita in scenari di difficile individuazione” così scrive il presidente del 118 Mario Balzanelli nella lettera inviata a Conte e Patuanelli ricordando che dal 2003 l’Unione Europea ha imposto che la geolocalizzazione debba essere messa a disposizione dei servizi di Emergenza dei singoli Paesi. Inoltre già 2009 l’Italia è stata condannata dalla Corte di Giustizia Ue perchè, “pur avendo recepito la normativa europea non aveva di fatto applicato la procedura per il sistema di emergenza sanitario”

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento