Morte Dilillo, l’attore Diele si è sottoposto ai test psicologici

Svolta nel processo per la morte di Ilaria Dilillo, la donna salernitana investita e uccisa mentre viaggiava a bordo del suo scooter nella notte tra il 23 e il 24 giugno scorso, nei pressi dello svincolo autostradale di Montecorvino Pugliano sulla A2.

Domenico Diele, l’attore romano che travolse con la sua auto la donna salernitana,  si è sottoposto ai test psicologici nonostante i suoi avvocati gli avessero consigliato di evitare l’esame clinico.

Ieri mattina l’attore romano, accusato di omicidio stradale aggravato, si è recato nello studio del medico legale Antonio Crisi per le operazioni peritali disposte dal Giudice Indinnimeo.

L’obiettivo è stabilire in che misura l’assunzione di sostanze stupefacenti possa aver condizionato la guida di Diele e fino a che punto l’attore fosse lucido al momento dell’incidente. Diele, accompagnato dall’avvocato avrebbe potuto rifiutarsi di eseguire i test psicologici. Ma il rifiuto sarebbe stato messo agli atti, circostanza che ha portato l’attore a ripensarci.

Lascia un Commento