Morte Aurora Babino, ecco tutte le novità dell’udienza di oggi

Sono tre i fatti essenziali emersi oggi nel corso della nuova udienza al Tribunale di Lagonegro nell’ambito del procedimento avviato per accertare le eventuali responsabilità nella morte della piccola Aurora Babino di Teggiano, avvenuta quattro anni fa, quando aveva appena tre anni, all’ospedale Santobono di Napoli dopo essere stata ricoverata per due volte all’ospedale di Polla.

Il Giudice per l’udienza preliminare oggi ha affidato l’incarico ad un nuovo consulente tecnico di effettuare una nuova perizia, la quarta, dopo che l’ultima eseguita dal professore Alberto Villani di Roma, non aveva convinto il Giudice. Il nuovo perito è il professor Roberto Miniero, dirigente della Pediatria Universitaria di Catanzaro.

Secondo ed importante fatto, come evidenziato anche dall’avvocato Nicola Senatore difensore dei genitori della piccola Aurora, è che è stato preso atto della presentazione della denuncia in cui si evidenzia che la cartella clinica in possesso della famiglia Babino, ritirata all’ospedale di Polla, presenta delle differenze importanti rispetto a quella depositata in Tribunale.

Terzo fatto è la costituzione di parte civile dei coniugi Babino. Per la morte di Aurora sono imputati in concorso 8 medici che all’epoca dei fatti erano in servizio nella Pediatria dell’ospedale di Polla.

Il Gup ha fissato una nuova udienza al prossimo 9 settembre quando il nuovo consulente dovrà illustrare gli esiti della nuova perizia.

Lascia un Commento