Montesano S.M. (SA) – Rapina finita nel sangue, si aggravano le condizioni dell’anziano

Sono peggiorate durante la notte le condizioni di Pasquale Petrosino, il pensionato di 80 anni, ferito insieme alla moglie durante una rapina compiuta lunedì sera nella loro abitazione di Montesano sulla Marcellana in una località isolata della frazione di Tardiano. Dalla rianimazione dell’ospedale di Polla, è stato trasferito al San Luca di Vallo della Lucania, nel reparto di neurochirurgia. L’anziano, colpito alla testa dai rapinatori, ha riportato una grave emorragia cerebrale. Sono stazionarie, invece, le condizioni della moglie, Rosa Perruolo, di 77 anni, ricoverata nel nosocomio di Polla per la frattura ad un femore. Intanto continuano le indagini dei carabinieri della compagnia di Sala Consilina e del Reparto Operativo del comando provinciale per chiarire la dinamica della rapina e per individuare i malviventi che, secondo quanto dichiarato da Rosa Perruolo, erano in tre di cui uno armato.

Lascia un Commento