Montecorvino Rovella, riaperto il conservatorio di Santa Sofia. Sarà un polo culturale

E’ stato ufficialmente riaperto al pubblico dopo quarant’anni, ieri pomeriggio il conservatorio di Santa Sofia a Montecorvino Rovella.

La struttura situata in via Roma, risalente al XVI secolo, sarà un polo culturale aperto alle associazioni, ai giovani e alle realtà del territorio che si occupano di innovazione e formazione. La prima attività prevista al suo interno sarà il laboratorio aperto a 40 giovani di Montecorvino Rovella dedicato all’autoimprenditorialità, condotto da Giffoni Experience ed inserito nel progetto Open S.PA.C.E, finanziato dalla Regione Campania nell’ambito di Benessere Giovani.

Entusiasta il sindaco, Martino D’Onofrio: «Una pagina bianca che tutta Montecorvino Rovella deve scrivere. Il Conservatorio di Santa Sofia profuma di storia, cultura e tradizione. Nel solco del suo glorioso passato, tutti insieme, dobbiamo lavorare per farlo diventare un polo culturale di riferimento per l’area dei Picentini».

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento