Montecorvino Pugliano: Vicenda Puc, archiviazione per il sindaco Di Giorgio

Si chiude a favore del sindaco di Montecorvino Pugliano, Domenico Di Giorgio, la vicenda giudiziaria che lo vedeva indagato per abuso d’ufficio, turbata libertà degli incanti riferite alle scelte dell’amministrazione sul Piano Urbanistico Comunale. Il sostituto procuratore Olivieri, titolare dell’inchiesta ha chiesto l’archiviazione perché non si ravvisano gli estremi di reato, e il Giudice per le Indagini Preliminari, Emiliana Ascoli, ha accolto la richiesta.

“Il responso giudiziario – è scritto in una nota – giunge a qualche mese dalla sentenza del Tribunale Civile di Salerno per quanto concerne la legittimità del Trust Parco Aurora e dalla pronuncia di inammissibilità ad opera della Corte d’Appello penale di Salerno in riferimento ai ricorsi proposti dal costruttore Imposimato e segue gli altri pronunciamenti che hanno visto il sindaco Domenico Di Giorgio e l’amministrazione comunale al vaglio dell’autorità giudiziaria: dal ricorso per incompatibilità di carica nel 2006 all’archiviazione fatta dalla Corte dei Conti per la Giunta Di Giorgio, riguardo l'affidamento del servizio di raccolta rifiuti comunale.

Il sindaco Domenico Di Giorgio, difeso dall’avvocato Stefano Della Corte, ha accolto con viva soddisfazione le conclusioni dell’Autorità giudiziaria. “Il mio rammarico – afferma Di Giorgio – resta legato all’azione continua di denuncia e delazione posta in essere da soggetti presenti sul territorio, il cui unico interesse è rappresentato dalla necessità di bloccare l’azione amministrativa”. Il sindaco annuncia l’intenzione di voler dare seguito ad un’azione civile nei confronti di questi soggetti per aver danneggiato la propria persona, la famiglia e di aver leso l’immagine di un territorio, di una istituzione e di una funzione.

Lascia un Commento