Montecorvino Pugliano, no ad un impianto per il trattamento di materiale biostabilizzato

Si è tenuta presso gli uffici distaccati della Regione Campania a Salerno la conferenza di servizi sul destino della discarica di Parapoti, a Montecorvino Pugliano.

Il sindaco Alessandro Chiola, dopo aver incassato nei giorni scorsi il sostegno degli altri sindaci del territorio, ha ribadito la necessità della completa bonifica e messa in sicurezza della ex discarica, esprimendo contrarietà all’ipotesi di costruire un impianto per il trattamento di materiale biostabilizzato. Un’ipotesi, questa, che si profila in vista dei disagi che saranno legati alla chiusura del termovalorizzatore di Acerra, che spinge gli organi preposti ad individuare dei siti provvisori.

Per Chiola “l’emergenza rifiuti di altri comuni non può ricadere su un territorio che ha già accolto in passato tantissima immondizia nella discarica di Parapoti, per la cui chiusura ha lottato l’intera comunità, ed oggi è presente un progetto di messa in sicurezza e bonifica approvato, quindi la discarica va definitivamente chiusa!”.

 

Sei su Telegram? Per ricevere le notizie in tempo reale è possibile unirsi gratis al canale Telegram di Radio Alfa.
Se trovi interessante questo articolo, condividilo sui tuoi social e segui Radio Alfa anche su Facebook e Twitter.
Non esitare a lasciare un tuo commento ai nostri articoli.

Lascia un Commento